Il bagno è la stanza più difficile da arredare, perché è quella in cui più di tutte bisogna conciliare funzionalità e gusto personale. Oggi troviamo tantissimi stili di arredo bagno differenti, ognuno adatto ad una personalità ben precisa e che si esprime attraverso l’uso dei colori e dei materiali.

Se ad esempio hai un animo romantico e ti piacciono i palazzi signorili di una volta, potresti optare per un bagno in stile liberty. Viceversa, se non ami particolarmente i fronzoli e vuoi puntare tutto sulla praticità, allora lo stile minimal è quello che fa per te.

Naturalmente ogni stile di arredo bagno deve fare i conti con alcuni aspetti tecnici, come le dimensioni della stanza, la posizione di porte e finestre, la presenza di vasca o doccia… Se stai ristrutturando casa, sei facilitato in partenza, perché puoi cambiare volto al tuo bagno partendo da zero.

Se invece devi riadattare un bagno già preesistente al tuo stile preferito, allora ti conviene andare alla ricerca degli accessori e complementi di arredo giusti. Ad ogni modo, il consiglio è come sempre di chiedere ad un bravo interior designer, che sappia capire le tue esigenze e dare vita al bagno dei tuoi sogni.

Vediamo 6 stili di arredo bagno diversi da cui puoi trarre ispirazione in base alla tua personalità.

1. Bagno in stile minimal

Particolarmente in voga negli ultimi anni, lo stile minimal è perfetto per chi non desidera avere troppe decorazioni, ma preferisce le linee essenziali. Il suggerimento è di optare per questo stile anche quando il tuo bagno è di piccole dimensioni, e quindi non è possibile giocare troppo con forme e colori.

Per quanto riguarda i materiali, l’ideale è utilizzare un mix di ceramica e legno, prediligendo le forme squadrate e i colori chiari. Le pareti bianche in particolare sono perfette per un bagno poco illuminato naturalmente, perché allargano visivamente lo spazio e danno più luce.

Per i sanitari infine, punta sulla funzionalità: modelli compatti a sospensione, che rendono più facili le pulizie, e un piatto della doccia flat.

2. Stile classico, un sempreverde

Per chi ama i bagni semplici ed eleganti di una volta, lo stile classico si adatta ad ogni esigenza e a locali di qualunque dimensione.

In questo caso andranno benissimo dei sanitari bianchi di tipo tradizionale, magari rivisitati in chiave moderna grazie a una rubinetteria di design. Per il pavimento, scegli un grès porcellanato a effetto marmo, meno costoso rispetto alla pietra naturale, ma ugualmente bello.

Via libera poi ad asciugamani in tinte ton sur ton, per dare un tocco di colore all’ambiente, e a contenitori in tessuto, per riporre cosmetici e oggetti personali. L’insieme risulterà elegante e in ordine.

3. Bagno in stile nordico

Un’altra delle nuove tendenze in fatto di arredo bagno viene dai paesi del nord. Si tratta di uno stile semplice e pulito, che unisce il calore del legno a linee essenziali. Per questo tipo di bagno sono banditi i colori scuri come il nero e il grigio, mentre sono perfetti il bianco ottico, il blu e il verde.

Puoi ad esempio installare dei sanitari bianchi e abbinarli ad un mobile sotto lavabo e ripiani in legno chiaro, tipo betulla o faggio. Per i pavimenti, opta per delle semplici piastrelle o, perché no, per un parquet. In questo caso è meglio scegliere il tipo prefinito, e optare per un legno come il teak, che resiste di più a sbalzi di temperatura e umidità.

Completa il tutto con piante a foglie verdi e cesti in vimini; in questo modo darai all’ambiente un tocco naturale ed ecologico.

4. Vintage, un bagno di altri tempi

Se il tuo bagno è di grandi dimensioni e si trova in un edificio d’epoca, una bella idea potrebbe essere di trasformarlo in una stanza dall’aria retrò. Naturalmente sta a te decidere la decade a cui ispirarti, anche se tra i periodi più gettonati vi è quello dello stile Liberty.

Un bagno che richiama i primi del ‘900, è molto raffinato e certamente si fa notare. Prova a ricrearlo utilizzando una vasca da bagno con i piedini, rubinetterie in ottone e una grande specchiera.

Per quanto riguarda gli arredi, puoi cercare nei mercatini di antiquariato, oppure recuperarli presso qualche nonna o zia. Non dovranno mancare poi le lampade applique con paralume a forma di fiore.

5. Dark e high-tech

Una scelta in controtendenza è di prediligere i toni scuri sia su pareti e pavimento, che sui complementi di arredo. Si tratta di una soluzione più adatta ad un bagno di grandi dimensioni, poiché il nero e il grigio tendono a rimpicciolire otticamente lo spazio.

Tuttavia, i colori di questo tipo si addicono bene ad un ambiente moderno e ipertecnologico; sono perfetti dunque quando è presente un’ampia doccia con luci a led incorporate e rubinetteria a controllo elettronico. Un bagno futuristico insomma!

Pochi gli arredi, ma essenziali, come specchi di forma rotonda e porta asciugamani in metallo, dal gusto un po’ maschile.

6. Bagno country chic, dal cuore romantico

Un bagno in stile country chic è infine una bellissima soluzione per una casa fuori città con ampie finestre. Si tratta di uno stile a metà strada tra il rustico e il classico, dove vengono utilizzati materiali come il legno decapato e la pietra naturale.

Ḕ perfetto ad esempio un mobile in legno dipinto di bianco, con grande lavabo tondo ad incasso, oppure un rivestimento di mattonelle in tinte pastello. Un’altra idea infine è di inserire porta asciugamani e porta rotolo in ferro battuto, e appendere tende ricamate alle finestre: sarà un bagno davvero romantico!