Il bagno è da sempre considerato la stanza del relax per eccellenza, dove è possibile prendersi cura di sé e rigenerarsi dopo una lunga giornata. Negli ultimi anni si sta poi diffondendo sempre di più la tendenza a voler trasformare il bagno in una mini spa, complice anche la moda delle vacanze a tema wellness.

Sarebbe bello infatti poter ricreare nel bagno di casa propria l’atmosfera di lusso tipica degli hotel con centro benessere (ti farebbe sentire meno la nostalgia della vacanza!). Bene, la bella notizia è che non solo questo è possibile, ma non è neanche necessario avere una stanza di grandi dimensioni per poter avere un bagno degno di un albergo a 5 stelle.

Bastano infatti pochi accorgimenti, puntando l’attenzione sui materiali e inserendo qualche dettaglio che cambierà completamente l’atmosfera. Ecco quindi un po’ di suggerimenti per trasformare il tuo bagno in una mini spa.

Colori, forme e materiali

Il primo consiglio che mi sento di darti è di puntare su colori chiari, che diano un’aria raffinata all’ambiente e inducano un senso di relax. L’ideale, oltre al classico bianco, è scegliere una palette sui toni del crema, tortora o anche grigio.

A questi si potranno poi aggiungere dei tocchi di colore sul blu o verde, che per la cromoterapia sono tonalità che inducono relax e tranquillità. Per quanto riguarda i rivestimenti, oltre al classico marmo, potresti scegliere delle piastrelle a effetto mosaico, che danno un tocco di originalità e, tra l’altro, stanno tornando di grande tendenza.

Via libera inoltre a legno, pietra e altri materiali naturali su mobili e complementi d’arredo. Questi sono in grado di dare calore e rendere l’ambiente rilassante come in una spa. In particolare, se ami il legno scegli quelli tropicali come il teak.. Questi infatti danno un tocco esotico e resistono di più all’umidità grazie all’alto contenuto di tannini.

Vasca e box doccia

Ma passiamo alla zona spa vera e propria. A seconda delle dimensioni della stanza si può optare per una vasca da bagno o una doccia, con varie funzionalità come

  • Idromassaggio
  • Bagno turco
  • Illuminazione e musica integrata

Se sei poco esperto puoi chiedere consiglio a un interior designer per stilare un progetto che faccia al caso tuo. In questo modo potrai capire bene dove posizionare il tuo angolo spa e scegliere la soluzione migliore in base a quanto spazio disponi.

Vasca idromassaggio

Per un bagno di grandi dimensioni la soluzione migliore è certamente la vasca. Non c’è niente di meglio infatti che rilassarsi in mezzo a un mare di bollicine d’acqua. In vendita ci sono vari modelli, che si differenziano per il tipo di installazione (a parete, angolare, a incasso…) e per la posizione dei bocchettoni idromassaggio (airpool o whirlpool, ossia sul fondo oppure ai lati).

Alcuni modelli hanno inoltre una parete supplementare in cristallo temperato per trasformare comodamente la vasca in doccia e consentire il doppio utilizzo.

Cabina doccia

Quando il bagno è piccolo è meglio invece optare per una cabina doccia, che può regalare ugualmente una piacevole esperienza da spa ma in uno spazio più ridotto. I box doccia idromassaggio di nuova generazione offrono numerose funzioni come gli idrogetti per la zona cervicale, ottimi per alleviare lo stress quotidiano.

I soffioni inoltre hanno un getto regolabile per intensità e ritmo a seconda delle preferenze e sono dotati di un sistema di illuminazione led con tecnologia RGB-Red Green and Blue. Questo ti permette di godere dei benefici della cromoterapia scegliendo la combinazione di colori che preferisci con un semplice comando da remoto.

Ma non è tutto. Al box doccia si possono integrare altri accessori come una radio, casse Bluetooth e porte USB, da collegare allo smartphone per ascoltare la propria musica preferita in totale relax. In questo modo il bagno sembrerà ancora di più una mini spa (scommettiamo che diventerà la tua stanza preferita della casa?).

Consigli sugli accessori

Se arredi e materiali sono importanti per trasformare il bagno in una spa, anche altri aspetti possono dare un tocco in più per contribuire all’atmosfera. In linea di massima ti consiglio di mantenere l’ambiente minimale e senza troppe decorazioni. Queste infatti sono contrarie all’atmosfera zen tipica di un centro benessere, e certamente creano confusione invece di portare senso di tranquillità.

Tuttavia, ci sono alcuni accessori perfetti per ricreare una spa nel proprio bagno, e che sono in grado di aggiungere un tocco di raffinatezza alla stanza. Ecco una breve carrellata.

Cestini

Per non lasciare tutto in giro sono perfetti dei cestini in materiali naturali come vimini e bambù, dove potrai riporre asciugamani e cosmetici. Questi oltre ad essere comodi, sono anche belli esteticamente e funzionano bene anche come decorazione..

Profumatore per ambienti

Una spa che si rispetti non è tale se non si diffonde un buon profumo nell’aria. Per beneficiare dell’aromaterapia, punta su oli essenziali come eucalipto e pino, e versali nei classici diffusori con legnetti, o in quelli più moderni di tipo elettrico.

Dispenser per ambienti

Un’idea per rendere l’ambiente più elegante, è di non esporre direttamente le confezioni dei cosmetici, ma di travasarli in dispenser di vetro trasparente o di colore ambrato. Questi già da soli sono oggetti di arredo molto raffinati e ricordano i cosmetici di lusso che si utilizzano nelle spa.

Piante verdi

Sembrerà strano, ma per ricreare in bagno l’atmosfera tipica dei centri benessere la cosa più semplice da utilizzare sono le piante verdi. Oltre a decorare infatti mantengono l’aria pulita, contribuendo così alla nostra salute psico-fisica.