La madia (o credenza) è un mobile senza tempo che continua ad essere di grande tendenza per eleganza e praticità. Un tempo con il termine “madia” si intendeva la piattaia dove venivano riposte tutte le suppellettili in cucina. Oggi tuttavia il mobile si è evoluto e assolve altre diverse funzioni come:

  • Piano di appoggio
  • Mobile contenitore per il soggiorno
  • Elemento di design

Oltre a conservare la funzione pratica che aveva in passato, la madia acquista quindi un valore estetico, per cui è importante scegliere questo complemento di arredo a seconda dell’ambiente in cui verrà inserito.

La cosa interessante è infatti che oggi la madia non è più prettamente un mobile da soggiorno o cucina, ma può anche diventare protagonista di altri spazi come quello dell’ingresso.

In vendita inoltre se ne trovano tantissime tipologie: alte, basse, con cassetti, ante… non c’è che l’imbarazzo della scelta! Se hai dei dubbi su quale madia scegliere, fatti consigliare in negozio per capire quale si adatta meglio alle tue esigenze.

Vediamo quindi un po’ di consigli su come scegliere la madia perfetta per la tua casa e tante idee creative su materiali, colori e finiture.

Dove posizionare la madia

Essendo un mobile piuttosto importante e dalle molteplici funzioni, può essere utile valutare bene dove collocarlo, così da poterlo sfruttare al meglio. Se la posizione più tradizionale è quella parallela al tavolo da pranzo, la madia può anche funzionare bene come divisorio tra cucina e soggiorno in una zona living, oppure arredare un lungo corridoio.

Se deciderai di collocare il mobile in sala da pranzo, vale la pena prestare attenzione alle proporzioni. Una credenza troppo alta e imponente vuole infatti un tavolo piuttosto lungo, per evitare che questo scompaia di fronte al mobile.

Viceversa, se c’è poco spazio, meglio optare per una madia stretta e un tavolo più corto. Le proporzioni consigliate dovrebbero essere più o meno:

  • Tavolo lungo da 180cm con una madia di 150cm
  • Tavolo più corto da 120cm con una madia da 90cm

Con una parete ampia si può inoltre giocare ad affiancare due mobili, in modo da avere ancora più spazio per riporre oggetti e suppellettili. Questa soluzione inoltre ti permette o di fare un abbinamento perfettamente simmetrico, oppure di creare composizioni fantasiose con diverse lunghezze. A te la scelta!

Colori e abbinamenti

Un ulteriore consiglio che mi sento di darti è di scegliere con cura i colori della credenza e della parete in cui andrai a collocarla. Le tonalità più facili da gestire sono quelle neutre; puoi quindi

  • optare per un ton sur ton
  • lasciare la parete chiara e sovrapporre un mobile in legno più scuro.

Se ami lo stile più eccentrico puoi invece osare con una parete colorata e una madia a contrasto. Tieni presente però che questa soluzione alla lunga potrebbe stancarti, perciò sceglila solo se ti piace veramente.

Per quanto riguarda il colore del mobile, per uno stile classico è meglio andare sul sicuro con una classica credenza a tinta unita, mentre per dare un tocco di originalità sarà perfetto unire finiture neutre con ante in tonalità accese.

Tipologie di madie

Passiamo ora a fare una carrellata dei vari tipi di madie che si possono trovare in commercio. In linea di massima il modello base è il classico mobile con forma a parallelepipedo; questo tuttavia può variare per forme, materiali e tipo di appoggio, dando luogo a delle soluzioni davvero originali.

I moduli componibili inoltre danno la possibilità di personalizzare la madia e adattarla alle esigenze della propria casa. In questo modo non si avranno problemi di misure e si avrà anche la soddisfazione di possedere un mobile unico.

Forme e volumi

Per quanto riguarda l’altezza, i mobili alti sono perfetti quando si hanno numerose suppellettili che non trovano spazio in cucina, oppure quando si necessita di un piano di appoggio per collocare il televisore. Una madia lunga e bassa è invece utile come tradizionale buffet, per appoggiare cibi e bevande quando si ospita qualcuno.

Lo spazio interno può essere organizzato in vari modi, con ante (a battente, scorrevoli o a ribalta), cassetti e ripiani. La cosa divertente è che ci si può sbizzarrire ad affiancare i volumi pieni e vuoti in base a gusti ed esigenze, creando così la propria composizione ideale.

Materiali

Anche per quanto riguarda i materiali la scelta è molto vasta. In soggiorno o sala da pranzo la scelta più tradizionale va alla madia in legno massello oppure impialliciato.

Questa soluzione è sicuramente molto elegante, e si adatta bene a qualunque ambiente e stile di arredamento.

Se si preferisce tuttavia un materiale più pratico, il laminato è senza dubbio la scelta più indicata perché è igienico, facile da pulire e non assorbe l’umidità. In vendita esistono tantissime finiture diverse (opache vs lucide, lisce o con pattern particolari…), perciò sicuramente si può trovare il laminato che fa al caso proprio.

Ultimamente inoltre sono di grande tendenza le madie con ante specchiate, perfette per allargare otticamente lo spazio di un ingresso o di un soggiorno di piccole dimensioni.

Tipo di appoggio

Le credenze infine possono avere diversi tipi appoggio, da quello più semplice con zoccolino, ai classici quattro piedini, fino a un più insolito supporto “a slitta”. Anche in questo caso le combinazioni possibili sono infinite, con piedini in legno, metallo…

Una delle tendenze del momento è inoltre la madia sospesa, di grande design e perfetta per dare più ariosità ai piccoli spazi.